Stemma della Citt?di Cava De'Tirreni

MODULISTICA / Imposta di soggiorno

IMPOSTA di SOGGIORNO

Ultimo aggiornamento : 12/04/2017

Cos'è l'Imposta di soggiorno

L’Amministrazione comunale, nel considerare la vocazione turistica del territorio, ha colto l’opportunità di istituire dall’ 01/01/2013 l’imposta di soggiorno a carico dei soggetti non residenti che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate nel territorio del Comune di Cava de’ Tirreni, al fine di acquisire risorse economiche per finanziare interventi in materia di turismo a sostegno delle strutture ricettive e per garantire adeguati servizi pubblici alla presenza turistica sul territorio, così come previsto dall’art.4 del Decreto Legislativo n. 23 del 14-03-2011.

Chi è tenuto al pagamento dell’imposta di soggiorno

Entro il termine di ciascun soggiorno, chi pernotta nelle strutture ricettive cavesi è tenuto a corrispondere l’imposta al gestore della struttura ricettiva presso la quale ha pernottato.

 

Come si applica l'imposta di soggiorno

L'imposta si applica ad ogni pernottamento (ovvero per ogni persona e per ogni notte), fino ad un massimo di 4 pernottamenti consecutivi.

Quanto si paga

Con delibera di Giunta Comunale n.84 del 21/03/2013 sono state determinate le tariffe per l’applicazione dell’imposta di soggiorno, per ogni pernottamento e per ogni persona fino ad un massimo di quattro giorni di pernottamenti consecutivi , come di seguito distinte per classificazione delle strutture ricettive:

STRUTTURE ALBERGHIERE

TARIFFA A PERSONA

AL GIORNO

RIDUZIONI

2 STELLE

0,50

0,00 a persona per gruppi superiori a 20 unità

3 STELLE

1,00

0,25 a persona per gruppi superiori a 20 unità

4 STELLE

1,50

0,50 a persona per gruppi superiori a 20 unità

5 STELLE

2,00

1,00 a persona per gruppi superiori a 20 unità

STRUTTURE EXTRA ALBERGHIERE

(B&B, casa vacanze, affittacamere, ostello, agriturismo)

0,50

0,00 a persona per gruppi superiori a 20 unità

Esenzioni

Sono esenti dal pagamento dell'imposta di soggiorno:

  • i minori fino al compimento del 12° anno di età;

  • coloro che devono effettuare terapie presso strutture sanitarie site nel territorio comunale;

  • soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, in ragione di un accompagnatore per paziente;

  • i genitori o accompagnatori che assistono i minori di diciotto anni degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente;

  • i portatori di handicap non autosufficienti, con idonea certificazione medica, più un accompagnatore;

  • gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano assistenza a gruppi organizzati delle Agenzie di viaggi e turismo. L'esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore ogni venticinque partecipanti;

  • gli iscritti all'anagrafe dei residenti del Comune di Cava de’ Tirreni;

  • gli appartenenti alle Forze dell'Ordine, ai Vigili del Fuoco e agli operatori della Protezione Civile che pernottano in occasione di eventi di particolare rilevanza per cui sono chiamati ad intervenire nella nostra città, per esigenze di servizio.

  • Le esenzioni sopra elencate devono essere comprovate dal soggetto passivo d’imposta con idonea documentazione e/o autodichiarazione ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n.445/2000 e successive modifiche.

Obblighi dei gestori

I gestori delle strutture ricettive ubicate nel Comune di Cava de’ Tirreni sono tenuti:

-ad informare, in appositi spazi, i propri ospiti dell'applicazione, dell'entità e delle esenzioni di imposta, tenendo conto del materiale messo a disposizione dall'Amministrazione Comunale.

- a riscuotere l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una semplice ricevuta nominativa al cliente (mantenendo la copia come di regola) oppure inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come "operazione fuori campo Iva". Nel caso di rifiuto alla corresponsione dell'imposta da parte dell'ospite, il gestore della struttura deve far sottoscrivere una dichiarazione e conservarla per eventuali controlli.

-a dichiarare telematicamente , collegandosi al portale “ Pegaso Stay tourist” www.impostasoggiorno.it , entro il giorno 16 del mese successivo a ciascun bimestre, il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del bimestre precedente, nonché il relativo periodo di permanenza, distinguendo tra pernottamenti imponibili e pernottamenti esenti.

- alla trasmissione annuale del modello 21 “conto di giudizio” al Comune di Cava de’ Tirreni, che ne curerà l’invio alla Corte dei Conti attraverso un “conto unico" dell’agente contabile principale, contenente le somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno e periodicamente riversate al Comune.

- ad effettuare il riversamento delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno entro il sedicesimo giorno dalla fine di ciascun bimestre solare nei modi seguenti:

a)mediante bollettino di conto corrente postale n.1018162931, intestato al Comune di Cava de’ Tirreni – Imposta Soggiorno – Servizio tesoreria ;

b) mediante bonifico bancario : IBAN IT-60-Z-07601-15200-001018162931

c) tramite POS, presso gli sportelli del Servizio Tributi di via Schreiber.

Scadenze presentazione dichiarazione bimestrale e versamento imposta

  • entro il 15 marzo ( dichiarazione e versamento 1° bimestre)

  • entro il 15 maggio (dichiarazione e versamento 2° bimestre)

  • entro il 15 luglio ( dichiarazione e versamento 3° bimestre)

  • entro il 15 settembre ( dichiarazione e versamento 4° bimestre )

  • entro il 15 novembre ( dichiarazione e versamento 5° bimestre)

  • entro il 15 gennaio ( dichiarazione e versamento 6° bimestre anno precedente)

I predetti obblighi dovranno essere ottemperati esclusivamente in modalità telematica mediante accesso al portale “ Pegaso Stay tourist” www.impostasoggiorno.it, gestito dalla Soc. Software Studio Srl di Maiori, a cui rivolgersi per eventuali necessità di assistenza e supporto all’utilizzo, contattando i seguenti recapiti: tel. 0898541564 – fax. 0898541556 – cell. 3487968720 – 3202244484, oppure a mezzo e – mail : info@softwarestudio.it

Attività di controllo

Il Comune effettua il controllo dell'applicazione e del versamento dell'imposta di soggiorno, nonché della presentazione delle dichiarazioni periodiche utilizzando i vari strumenti previsti dalla normativa per il recupero dell'evasione ed elusione, quali:

a) invitare i soggetti passivi e i gestori delle strutture ricettive ad esibire o trasmettere atti e documenti;

b)inviare ai gestori delle strutture ricettive questionari relativi a dati e notizie di carattere specifico, con inviti a restituirli compilati e firmati.

 

Sanzioni e interessi

 

Per l'omesso, ritardato o parziale riversamento dell'imposta riscossa, da parte del soggetto gestore della struttura ricettiva, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25 a 500 euro, ai sensi dell’art. 7bis del D.Lgs. 267/2000.

Per l’omessa, incompleta o infedele dichiarazione, nonché per violazione degli altri obblighi posti a carico del soggetto gestore dall’art. 7 del presente regolamento , si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25 a 500 euro, ai sensi dell’art. 7bis del D.Lgs. 267/2000.

 

Per informazioni

 

Settore V Finanze e Tributi – Servizio tributi – via Corradino Schreiber -telefono 089-682474

Orario di ricevimento al pubblico:

lunedì e mercoledì mattina dalle 9:00 alle 12.00

martedì e giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00

mail: angelo.trapanese@comune.cavadetirreni.sa.it

pec : angelo.trapanese@pec.comune.cavadetirreni.sa.it

 

Cava de’ Tirreni , 12.04.2017

 

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE DEL TRIBUTO

avv. Angelo Trapanese

 

 


 

[torna su]