Stemma della Citt?di Cava De'Tirreni

Eventi Istituzionali

IL FANCIULLO E IL FOLCLORE

IL FANCIULLO E IL FOLCLORE

Ultimo aggiornamento : y/ni/-infDal 18 al 20 marzo in città la 27ª edizione della Rassegna Internazionale Giovanile del Folklore organizzata dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari e dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni. In arrivo 22 Gruppi da tutta Italia, dalla Grecia e dal Messico.

Cava capitale del Folklore. La città metelliana ospiterà da venerdì 18 a domenica 20 marzo l’evento “Il Fanciullo e il Folklore” – Incontro con le giovani generazioni. La manifestazione, giunta alla sua XXVII edizione, è organizzata dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari (FITP) e dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni (ATSC), con il patrocinio della Provincia di Salerno, dell’Ente Provinciale per il Turismo, della Camera di Commercio di Salerno, dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de’Tirreni e del Comune di Cava de’Tirreni, che ha inserito l’iniziativa nell’ambito del programma dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

L’evento è stato presentato questa mattina nell’Aula Consiliare del Palazzo di Città di Cava de’Tirreni. Sono intervenuti: Marco Galdi, Sindaco di Cava de’Tirreni; Carmine Adinolfi, Assessore al Turismo, Folklore, Sport e Spettacolo; Antonio Luciano, Presidente del Comitato Organizzatore; Ada Viscito, Presidente dell’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni. Presente anche una rappresentanza in costume del “Gruppo Folclorico Gregoriano” di San Gregorio Magno (Sa).


Sarà un momento di grande festa collettiva, che costituirà al contempo, proprio nell’anno dei festeggiamenti per il Millenario dell’Abbazia della SS. Trinità, un’importante occasione di promozione turistica e culturale per la vallata.

«Ringrazio l’ATSC e l’assessore Adinolfi – ha dichiarato in conferenza stampa il Sindaco Marco Galdi - per il forte “pressing” esercitato sulla FITP per ottenere l’organizzazione di questa prestigiosa iniziativa, grazie alla quale centinaia e centinaia di bambini riempiranno Cava de’Tirreni di colori, musica ed allegria. E fa ancora più piacere che l’evento sia ospitato dalla nostra città nell’anno del Millennio ed in coincidenza con la settimana delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia».

Oltre 400 persone saranno ospitate nelle strutture ricettive metelliane durante l’evento, che segnerà anche l’esordio della “Carta del turista”. «“Il Fanciullo e il Folklore” rappresenta una manifestazione di richiamo nazionale- ha dichiarato l’assessore al Turismo Carmine Adinolfi-  sulla quale abbiamo puntato sin dallo scorso anno. L’iniziativa è destinata ad apportare benefici economici, turistici e commerciali alla nostra città, per far crescere la quale occorrono l’impegno dell’Amministrazione comunale e la collaborazione dell’intera cittadinanza».

Intensissimo il programma allestito dal Comitato Organizzatore locale, presieduto da Antonio Luciano che ha preannunciato il massimo dell’impegno di tutta la macchina organizzativa per  garantire che il’atmosfera di gran festa che si respirerà in città nelle prossime giornate non sia rovinato da nessun intoppo.


 


Sintesi di una nota dell’Ufficio Stampa del Comitato Organizzatore.

 

Dichiarazione di accessibilità [torna su]